AIL Varese Onlus, LILT e Varese per l’Oncologia al lavoro per offrire un vero e proprio ‘passaggio’ in auto dal domicilio del paziente al luogo di cura: un servizio nuovo e assolutamente gratuito per il paziente che nasce dalla rete creata tra le tre associazioni che operano in ambito ematologico e oncologico sul territorio della provincia di Varese in collaborazione con AUSER Comprensorio di Varese.

 

La quotidiana presenza dei volontari nei reparti e la partecipazione in Associazione di pazienti ed ex pazienti hanno permesso ad AIL, LILT e Varese per l’Oncologia di avere un punto di vista privilegiato e la sensibilità giusta per individuare e analizzare i bisogni delle persone che accedono a questi reparti per motivi di salute. Tra le segnalazioni raccolte, le Associazioni hanno evidenziato la difficoltà di alcuni pazienti ad accedere alle cure – visite, esami e terapie – per la mancanza di mezzi propri o di persone in grado di accompagnarli. Questo disagio può costituire un vero impedimento per accedere alle cure e creare situazioni tali da compromettere la continuità e l’efficacia delle cure stesse.

 

Il progetto Accompagnamento è stato realizzato in tempi brevissimi e sta vivendo oggi la prima fase di sperimentazione che coinvolge i presidi sanitari nel territorio della ASST Sette Laghi.
La fase di sperimentazione si propone di raggiungere diversi obiettivi, da quelli più pratici, come quantificare l’effettivo bisogno espresso dai pazienti oncologici ed ematologici, a obiettivi più ampi come confermare il valore della collaborazione tra Associazioni e tra Associazioni e Azienda Socio Sanitaria Territoriale e diffondere così la cultura della solidarietà e della donazione per rispondere ai bisogni della comunità.

 

La realizzazione del servizio Accompagnamento costituisce la prova che il dialogo e la collaborazione tra le Associazioni è non solo possibile ma rappresenta la soluzione ideale per realizzare servizi utili, efficaci ed efficienti e rispondere così alle esigenze dei pazienti.

 

L’accompagnamento in auto è realizzato grazie alla disponibilità dei volontari e dei mezzi di AUSER Varese.
Il servizio è totalmente gratuito per il paziente grazie al finanziamento di AIL Varese Onlus, LILT e Varese per l’Oncologia a copertura dei costi vivi relativi al carburante e in generale alle spese di viaggio dal domicilio del paziente al luogo di cura.

 

I pazienti in cura nelle strutture di Ematologia e di Oncologia e negli ambulatori dei Presidi della ASST Sette Laghi troveranno le indicazioni nelle bacheche dei reparti e potranno richiedere informazioni direttamente al personale sanitario e alle loro Associazioni di riferimento AIL Varese Onlus, LILT e Varese per l’Oncologia

 

Il numero dedicato di AUSER Varese 0332 813262 consente l’accesso al servizio nei seguenti orari: il Lunedì dalle ore 15 alle ore 17, il Mercoledì e il Venerdì dalle ore 9 alle ore 12.

Allegati:
Scarica questo file (Accompagnamento 7 Laghi trasp.pdf)Accompagnamento 7 Laghi trasp.pdf[ ]700 kB

Si è svolta la seconda edizione del congresso congiunto di Chirurgia ortopedica e Chirurgia plastica: si tratta di un convegno unico nel suo genere, perché non esistono altri congressi congiunti di queste due discipline.


Quest'anno si è aggiunta un'ulteriore novità: nella seconda giornata, quella di venerdì, si è svolto un corso di dissezione, il primo in assoluto in entrambe le scuole di specialità nella nostra città e uno dei primi in generale nel Nord Italia.


Il congresso è stato organizzato dall'ASST dei Sette Laghi in collaborazione con l'Università dell'Insubria e ha avuto come Presidenti il professor Luigi Valdatta, Responsabile della Chirurgia plastica, e il professor Mario Ronga, ortopedico, mentre la segreteria scientifica è stata affidata al dott. Giacomo Riva e al dott. Mario Cherubino.


Il tema della prima giornata è stato analogo a quello del convegno, ovvero l’approccio combinato ortoplastico al paziente politraumatizzato con gravi lesioni e ingenti perdite di sostanza: sono intervenuti ospiti prestigiosi da tutta Europa, quali il Prof. Arnez da Lubiana, il prof. Radler da Vienna, il prof. Khan da Bristol, e alcuni dei più grandi esperti in Italia di fissazione esterna, come il dott. Kirienko.


Durante la seconda giornata, si è svolto un corso di dissezione, durante il quale l’ortopedico e il chirurgo plastico si sono cimentati in simulazioni di operazioni per situazioni critiche nel paziente con ingente perdita di sostanza. Si tratta del primo e unico cadaver lab ad approccio congiunto di tutta Europa.

Un riconoscimento europeo per l’Oncologia Medica dell’Azienda socio sanitaria territoriale Lariana. Il reparto, diretto da Monica Giordano, è stato inserito dalla Società Europea di Oncologia Medica (ESMO) nell’elenco dei centri di eccellenza per l’oncologia e le cure palliative.
L’U.O. dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia è uno dei 15 centri europei che sono stati accreditati nel 2016 come centro di eccellenza per l’Oncologia integrata e le cure palliative nell’ambito delle simultaneous cares (ESMO 2016 Designated Centres of Integrated Oncology and Palliative Care).

Del raggiungimento di questo importante traguardo se n’è parlato stamattina nel presidio di via Ravona durante una conferenza stampa a cui hanno partecipato Monica Giordano, primario dell'Oncologia dell'Asst Lariana, con la collega Giovanna Luchena, Carla Longhi, primario dell'U.O. Hospice - Cure Palliative, e Luca Michelli, presidente del Rotary Club Cantù, sodalizio che ha contribuito con una raccolta fondi allo sviluppo di alcune progettualità in questo settore.

“Ottenere una certificazione così prestigiosa – ha sottolineato il primario Monica Giordano - è un importante riconoscimento per il lavoro dei volontari, infermieri, assistenti sociali, psicologi e medici della équipe. Nell’ambito dell'ambulatorio di cure di supporto, istituito due anni fa in collaborazione con l’Unita di Cure Palliative diretta dalla dottoressa Carla Longhi, tutti sono attivamente impegnati per assicurare la continuità nelle cure ai pazienti oncologici che necessitano supporto e controllo dei sintomi, in tutte le fasi della malattia, per offrire loro la migliore qualità di vita possibile”. 

L’attribuzione del certificato di accreditamento è stata ufficializzata nelle scorse settimane durante il meeting annuale ESMO in programma a Copenaghen.

“Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito a raggiungere questo obiettivo - ha commentato la dottoressa Giordano -. Ringrazio anche il Rotary Club Cantù nella persona del presidente Luca Michelli, il Consiglio Direttivo e i numerosi soci per l’importante ruolo che ha avuto e continua ad avere nel garantire la continuità di questo servizio”. Il sodalizio ha donato recentemente al reparto la somma di 13mila euro, raccolti grazie a un torneo di calcio che ha coinvolto quattro aziende del territorio ed è stato sponsorizzato da altre 12, per contribuire allo sviluppo dei progetti nell’ambito delle cure di supporto.

Oltre all’attivazione dello specifico ambulatorio con l’U.O. di Cure Palliative, il reparto ha investito in formazione, finanziando un master in Cure Palliative a un medico oncologo, e ha collaborato con altre strutture dell’area di Como che si occupano di cure domiciliari.

“Per quanto riguarda l’ambulatorio di cure simultanee – ha aggiunto Carla Longhi, primario dell’U.O. Hospice – Cure Palliative dell’Asst -, nel 2015 ha seguito 89 pazienti, di cui 70 che necessitavano di essere inseriti nella rete di cure palliative. Si tratta di un ottimo risultato che evidenzia che la persona malata e la sua famiglia non è stata lasciata sola nel fine vita. Il controllo dei sintomi, in particolare del dolore, è importante non solo per una buona qualità della vita, ma anche per l’aderenza alle terapie. E’ fondamentale, quindi, una presa in carico precoce. In questi anni, inoltre, il network per le cure palliative si è sempre più strutturato e possiamo lavorare in provincia di Como con altre strutture e associazioni che si dedicano alla terminalità in maniera davvero integrata”.

In Italia la certificazione ESMO è stata ottenuta nel 2016 oltre che dall’ospedale Sant’Anna anche dall’ospedale Sacco di Milano.

Il dott. Massimo Agosti, Direttore del Dipartimento materno-infantile ASST Sette Laghi, è responsabile scientifico del convegno dal titolo "Il latte materno nutriente perfetto", organizzato dall’Azienda socio sanitaria territoriale Sabato 3 dicembre, nell'Aula Magna dell'Università dell'Insubria, in via Ravasi, a Varese.

 

"Il latte materno è universalmente considerato l'alimento più idoneo da offrire ad un neonato e lattante in modo esclusivo per i primi 6 mesi di vita e da proseguire, insieme all’introduzione dei cibi complementari, anche nel secondo semestre e, se possibile, nel secondo anno di vita. - spiega il dott. Agosti - E’ un cibo unico, inimitabile, comodo e vantaggioso da tutti i punti di vista. E’ l’alimento di cui si nutrono tutti i mammiferi fin dalle prime fasi della loro vita, ed è l’unico in grado di raddoppiare il peso di un cucciolo di tempi variabili ma specifici per ogni specie: 5 mesi per un neonato umano e 10 giorni per un cagnolino. Per le sue caratteristiche nutrizionali, fisiologiche, psicologiche ed emozionali, il latte materno è raccomandato dall’organizzazione Mondiale della sanità, dall’Unione Europea e dal nostro Ministero della salute".

 

L’obiettivo del convegno è promuovere e sostenere l’allattamento materno come pratica naturale e di primaria importanza per la salute del bambino.

 

Pieghevole in allegato.

Allegati:
Scarica questo file (LATTE MATERNO def.pdf)LATTE MATERNO def.pdf[ ]185 kB

Si terrà lunedì 28 novembre 2016 presso il Teatro Condominio di Gallarate l’evento di proclamazione delle “Imprese che promuovono salute 2016” organizzato da ATS Insubria e Unione degli Industriali della Provincia di Varese.

L’iniziativa lanciata da un’intesa operativa firmata a inizio 2013 da Unione degli Industriali della Provincia di Varese, dall’ASL di Varese ora ATS dell’Insubria e dai responsabili dei Dipartimenti Salute e Sicurezza di Cgil, Cisl e Uil, ha come obiettivo andare oltre la semplice applicazione della normativa sulla sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro, coinvolgendo il maggior numero possibile di imprese e di lavoratori del territorio in attività in grado di migliorare lo stile di vita delle persone.
Per il terzo anno è giunto il momento di premiare tutte la Aziende ed Enti che hanno svolto nell’anno 2016 il programma specifico di realizzazione di buone pratiche (azioni efficaci validate) volte al cambiamento di stili vita nella popolazione e finalizzate alla promozione della salute.
L’appuntamento è per lunedì 28 novembre 2016, alle ore 16.30, presso il Teatro Condominio di Gallarate, dove le aziende aderenti al Progetto non assisteranno al solito convegno ma a un Recital del noto comico Diego Parassole incentrato proprio sulle tematiche del Progetto e cioè la promozione di un’alimentazione corretta, dell’attività fisica, del benessere personale e sociale e della sicurezza stradale e il contrasto al fumo, all’alcool e alle sostanze dipendenti.

 

Sono ben 32 le Aziende/Enti che verranno premiate, di seguito elencate:

1 ASST SETTE LAGHI VARESE
2 ASST VALLE OLONA BUSTO ARSIZIO - GALLARATE
3 BTICINO SPA VARESE - TRADATE
4 B.D.G. EL. SRL BARDELLO
5 CASA DI CURA “LE TERRAZZE” CUNARDO
6 CHEMISOL ITALIA SRL CASTELLANZA
7 COMERIO ERCOLE SPA BUSTO ARSIZIO
8 COMUNE DI VEDANO OLONA VEDANO OLONA
9 COPYING SRL CARONNO PERTUSELLA
10 FRATELLI SALMOIRAGHI SRL GORLA MAGGIORE
11 HEXION ITALIA SRL SOLBIATE OLONA
12 ILMA PLASTICA SRL GAVIRATE
13 NOVARTIS FARMA SPA ORIGGIO
14 FONDAZIONE ANGELA MAURI SACCONAGHI GIOVANNI BORGHI ONLUS COMERIO
15 FONDAZIONE BELLORA ONLUS GALLARATE
16 FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO E RIPOSO LONGHI F. E FAMIGLIA PIANEZZA F. ONLUS CASALZUIGNO
17 ISTITUTO CAVALIER FRANCESCO MENOTTI CADEGLIANO V.
18 OPERA PIA F.COLLEONI DE MAESTRI CASCIAGO
19 SABIC INNOVATIVE PLASTIC ITALY SRL OLGIATE OLONA
20 SANDOZ SPA ORIGGIO
21 SERVIZI & PROMOZIONI INDUSTRIALI SRL GALLARATE
22 UNIONE DEGLI INDUSTRIALI DELLA PROVINCIA DI VARESE VARESE
23 STANLEY BLACK & DECKER ITALIA SRL MONVALLE
24 SWK UTENSILERIE SRL GEMONIO
25 STRUQTURE SRL COMERIO
26 NUOVA DEFIM SPA ANZANO DEL PARCO (CO)
27 UNIVERSITÀ CARLO CATTANEO – LIUC CASTELLANZA
28 EUROJERSEY SPA CARONNO PERTUSELLA
29 FONDAZIONE CENTRO RESIDENZIALE MENOTTI BASSANI ONLUS LAVENO MOMBELLO
30 VIBA SPA TRADATE
31 LATI INDUSTRIA TERMOPLASTICI SPA VEDANO O. – GORNATE O.
32 HUNTSMAN P&A ITALY SRL - HUNTSMAN SURFACE SCIENCES ITALIA SRL TERNATE

"Sciopero generale nazionale di tutte le categorie pubbliche e private" indetto lo da SLAIcobas e USI. domani, venerdì 25 novembre, per l'intera giornata.

 

Saranno comunque garantite le prestazioni di emergenza-urgenza.

UNICEF Italia, su mandato ONU, ha il compito di monitorare l’applicazione della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (0/18 anni) in Italia e realizza col Gruppo CRC un rapporto annuale : il 9° Rapporto è stato presentato nel giugno 2016.

 

UNICEF Provinciale Varese, insieme a: Forum prov.le Terzo Settore, SOS Villaggi dei Bambini Morosolo, Progetto Zattera e Dire Fare Giocare, sta promuovendo un OSSERVATORIO PROVINCIALE mirato a conoscere più specificamente la situazione a livello locale che peraltro, a fianco dei diritti, cerca di individuare i disagi più ricorrenti per consentire di meglio individuare le cause e mirare interventi volti a risolvere o almeno attenuare queste criticità e, dove possibile, prevenirle.

 

All’Osservatorio hanno già aderito APS di Varese, alcuni Comuni, il CVV Coordinamento Volontariato Varese, ASCOVOVA Associazioni di volontariato Valcuvia, A.ge Provinciale, Liberi e Forti Onlus e altre Organizzazioni impegnate sul fronte giovanile.

 

I GIOVANI QUI OGGI
Tavola Rotonda
Venerdì, 25 Novembre 2016 ore 9.30
Palazzo Estense – Sala Consiliare
Via Sacco, 5 Varese

Programma in allegato

- la pagina verrà aggiornata, di volta in volta, con tutti gli eventi segnalati - 

 

Sono molteplici gli eventi promossi in occasione del 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, nell’area di competenza di ATS Insubria.

In Italia, dai dati raccolti dall'associazione Women Against Violence Europe (Wave), emerge che viene uccisa una donna ogni tre giorni, un’inaccettabile violenza che rischia di superare il numero di morti “rosse” dell'anno scorso, quando le vittime "ammazzate perché donne" erano state in tutto centoventisette.
Siamo di fronte a una strage che è già emergenza e va affrontata urgentemente!

 

Il Comune di Varese venerdì 25 novembre alle ore 10.30 presso i Giardini Estensi celebrerà l’evento facendo colorare una panchina di rosso ad indicare in modo chiaro e netto il No alla violenza sulle donne.

 

Il Comune di Como lunedì 28 novembre 2016 alle ore 21 promuove lo spettacolo teatrale dell’Associazione Teatro in Mostra OccidOriente - Terra di mezzo liberamente ispirato al racconto “Il manichino dietro il velo” di Sadegh Hedayat - Sala Concerti associazione Carducci - viale Cavallotti, 7 Como - Ingresso libero

 

Il Centro Antiviolenza E.V.A. Onlus insieme al Comune di Busto Arsizio ed all’associazione Educarte di Busto Arsizio, invita all’evento “Ferite a morte", reading tratto dal libro Ferte a morte di Serena Dandini a cura di Educarte, spettacolo sarà rappresentato al Teatro Sociale di Busto Arsizio il 26/11/2016 alle ore 21.00.
Seguirà un dibattito che vedrà coinvolti quanti sono chiamati ad intervenire per primi sulle situazioni di emergenza: Procura, Forze dell’Ordine, Servizi Socili e non ultimi i Centri Antiviolenza.

Allegati:
Scarica questo file (25Novembre2016 Como.pdf)25Novembre2016 Como.pdf[ ]1227 kB

Ultime news

Vaccinazione Covid: campagna speciale per gli over 60

Per tutto il mese di agosto continua la campagna vaccinale speciale per gli over 60 non ancora vaccinati, che potranno presentarsi senza appuntamento presso i centri vaccinali del territorio per ricevere il vaccino monodose Janssen.

Leggi tutto...

Green Pass e viaggi, chiarimenti

Lo scorso giugno ha preso avvio in Italia il rilascio della Certificazione verde Covid 19.

L’iniziativa rientra nel più ampio programma dell’EU digital Covid Certificate per agevolare la libera circolazione in sicurezza dei cittadini nell'UE durante la pandemia. In proposito, ATS Insubria ritiene utile offrire alcuni chiarimenti, rispetto a quesiti posti in modo ricorrente dagli utenti.

Leggi tutto...

Esito avviso pubblico Ministero della Salute

Si pubblica l’esito dell’Avviso pubblico per l’attribuzione di complessivi n. 25 incarichi di medico generico fiduciario per l’assistenza sanitaria e medico-legale al personale navigante, marittimo e dell’aviazione civile per località della Lombardia:

Leggi tutto...

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.