ATS Insubria partecipa, come di consueto, all’appuntamento con la Settimana Mondiale per la Riduzione del Consumo di Sale, in programma dal 4 al 10 marzo 2019.

Si tratta del 13° anniversario della Campagna, promossa dal WASH - World Action on Salt & Health - alla quale la SINU - Società Italiana di Nutrizione Umana - ed il Gruppo Intersocietario MenoSalePiùSalute hanno aderito, fin dall’inizio.

 

La Campagna 2019 è dedicata, in particolare, all’età evolutiva ed alla riduzione progressiva del sale nei pasti, a casa e nella ristorazione collettiva. La novità significativa della 13° edizione è relativa alla decisione del Consiglio Direttivo di SINU che ha inserito all’interno della campagna del sale anche una specifica attenzione alla riduzione del consumo eccessivo di zuccheri, un contributo concreto alla lotta all’obesità.

Il pieghevole della campagna mette in evidenza poche e fondamentali regole a cui far riferimento per ridurre sale e zuccheri: ridurre la quantità di sale e di zuccheri aggiunti in cucina e a tavola, controllare il contenuto di sale e di zuccheri sull’etichetta nutrizionale dei prodotti, preferire gli alimenti meno ricchi di sale e di zuccheri aggiunti e abituarsi gradualmente ad un gusto meno dolce e meno salato.

 

“Siamo impegnati a supportare la Campagna per la Riduzione del Consumo di Sale fin dalla sua prima edizione – spiega la dott.ssa Maria Antonietta Bianchi responsabile dell’Unità di Qualità della Nutrizione di ATS Insubria – e operativamente contattiamo tutte le aziende che aderiscono ai programmi WHP e le ristorazioni collettive per orientare i gestori e i consumatori verso una dieta a ridotto contenuto  di  sale e, da quest’anno, anche di zucchero. Siamo poi presenti attivamente sui social per l’intera settimana e mensilmente con il materiale WASH, ma anche con prodotti comunicativi realizzati con materiale da noi elaborato per fornire costantemente suggerimenti per una nutrizione equilibrata”.

 

ATS Insubria segnala, inoltre, che sul sito di SINU è possibile auto-valutare la propria aderenza alla dieta mediterranea, attraverso un questionario sul consumo del sale presente alla pagina: “I Questionari SINU”. Sul medesimo sito è possibile trovare anche ulteriori approfondimenti nella sezione “Meno Sale più Salute”, che gli esperti di ATS consigliano di visitare per perseguire un’alimentazione sempre più consapevole.

Torna all'inizio del contenuto

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.