Dipendenze

I servizi per le Dipendenze rispondono ai bisogni di quelle fasce di popolazione (sia giovanile o adulta) che presentano disturbi da uso di sostanze e dipendenze comportamentali, attraverso un’articolata offerta di prestazioni erogate da strutture sia pubbliche che private.

La rete dei servizi per le dipendenze è composta dagli Ambulatori pubblici (SERD – Servizi per le Dipendenze) e privati accreditati (SMI - Servizi Multidisciplinari Integrati), dai Servizi residenziali (comunità) e dai Servizi semi residenziali (centri diurni).

 

La rete dei Servizi per le Dipendenze

Il Servizio Territoriale per le dipendenze (ex SerT) è lo strumento operativo del sistema pubblico; ai SerD si possono rivolgere persone con problemi di uso, abuso e dipendenza da sostanze stupefacenti legali (Alcol, Tabacco e Farmaci) ed illegali (Eroina, Cocaina, Cannabinoidi, Esctasy, ecc.).

Gli interventi sono rivolti anche a coloro che manifestano altri comportamenti di dipendenza (gioco d’azzardo patologico - dipendenza da Internet, Social Network e Videogiochi - Shopping compulsivo - ecc.).

La rete dei servizi per le dipendenze è composta dagli ambulatori pubblici (SERT – Servizi per le Tossicodipendenze) e privati accreditati (SMI - Servizi Multidisciplinari Integrati), dai Servizi residenziali (comunità) che forniscono trattamenti in regime residenziale e si articolano in diverse tipologie a seconda del bisogno prevalente, dai Servizi semi residenziali (centri diurni) che forniscono trattamenti riabilitativi e risocializzanti durante alcune ore della giornata.

  

 

GAP - Gioco d'azzardo patologico

Con l’approvazione della delibera n. 585 del 2018, Regione Lombardia, ha inteso rendere ancora più efficace l’approccio al fenomeno del gioco d’azzardo patologico potenziando, gli interventi di cura e riabilitazione, e implementando le possibilità di Diagnosi Precoce.

I Servizi preposti alla diagnosi e cura del Gioco d’azzardo patologico sono i Servizi ambulatoriali per le Dipendenze pubblici o privati accreditati (SerD/SMI). Ad essi si può rivolgere la persona che ha il problema, ma anche un familiare, un amico o conoscente.

Oltre all’assistenza degli ambulatori pubblici e privati (SerT e SMI), la rete assistenziale offre altre alternative.

 

Osservatorio Dipendenze

ATS Insubria svolge un ruolo fondamentale nei processi di monitoraggio e governance del fenomeno dipendenze sul territorio attraverso la raccolta e l’analisi di dati integrati in raccordo e su mandato dell’Osservatorio Epidemiologico Dipendenze Regionale.

Con questa pubblicazione e con l’attività del Tavolo Tecnico dell’Osservatorio, integrata dal contributo di tutti gli operatori del Dipartimento PIPSS, si vuole proporre un quadro dettagliato delle opportunità che i dati rilevati riservano nella governance e nella programmazione dei servizi: essi sono indicatori numerici quantitativi ed informativi della realtà, che nel dialogo e nella riflessione con i professionisti delle strutture settoriali competenti diventano elementi generativi per un investimento fiduciario e progettuale.

Il report dell’Osservatorio Dipendenze vuole essere una sintesi sul fenomeno delle tossicodipendenze in Italia, con un focus specifico sullo stato dei servizi presenti nel territorio di ATS Insubria. Attraverso la presentazione dei dati ufficiali elaborati dal Dipartimento per le politiche antidroga della Presidenza del Consiglio dei ministri, ai sensi dell’art. 131 del DPR n. 309/90 si cercherà di fornire un quadro conoscitivo del fenomeno tossicodipendenza nel nostro Paese e delle risposte alle criticità derivanti da tale realtà.

Ultime news

Vaccinazioni Anti-Covid: sospensione cautelativa delle seconde dosi per gli under 60 vaccinati in prima dose con Astrazeneca

La Direzione Generale Welfare ha disposto la temporanea e immediata sospensione della somministrazione della seconda dose ai soggetti under 60, che hanno ricevuto la prima dose con vaccino Astrazeneca: gli appuntamenti delle somministrazioni delle seconde dosi verranno ricalendarizzate secondo le indicazioni che verranno fornite appena possibile.

Leggi tutto...

Confindustria Como e ATS Insubria presentano online il programma WHP Work Health Promotion: un'opportunità di Promozione della Salute e del Benessere nelle aziende

Mercoledì 16 giugno 2021 alle ore 11, è in programma un webinar dedicato al progetto con la testimonianza delle aziende comasche SAATI spa e Gentium srl che hanno avviato iniziative virtuose per promuovere la salute nei luoghi di lavoro

Leggi tutto...

Dal 28 giugno tutti potranno modificare la prenotazione per la seconda dose di vaccino

Dal 28 giugno sarà possibile per tutti i cittadini modificare l’appuntamento per la somministrazione della 2^ dose vaccinale, all’interno del range di validità del singolo vaccino e delle disponibilità delle agende, attraverso il portale di prenotazione regionale.

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.