1522 è il numero gratuito da chiamare in caso di aiuto e sostegno alle vittime di violenza e stalkingRete di Servizi per la donna vittima di violenza

Realizzare una rete di servizi volta a contrastare la violenza sulle donne e a garantire soccorso e sostegno a coloro che ne siano vittima è l’obiettivo che ATS Insubria si è proposta aderendo ai Protocolli di Intesa con le Reti Territoriali Interistituzionali Antiviolenza per la promozione di azioni e strategie condivise finalizzate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno della violenza nei confronti delle donne.

Le collaborazioni stabili tra i diversi soggetti pubblici e del privato sociale concorrono all’offerta di risposte articolate e coordinate a secondo dei bisogni.

 

Reti Territoriali Interistituzionali Antiviolenza

La Rete Interistituzionale Antiviolenza è preposta da Regione Lombardia alla gestione del fenomeno della violenza contro le donne.

Il Piano Regionale antiviolenza consente l’attuazione di interventi di prevenzione, contrasto e sostegno a favore delle donne vittime di violenza. Le Reti sono sostenute da Regione Lombardia attraverso la sottoscrizione di specifici accordi di collaborazione (Ente capofila – Regione Lombardia) e sono costituite dai seguenti soggetti considerati essenziali:

  • un comune capofila
  • uno o più centri antiviolenza
  • una o più case rifugio
  • enti del sistema sanitario e socio-sanitario
  • rappresentanti delle forze dell’ordine

Il territorio di ATS Insubria comprende tre Reti Interistituzionali Antiviolenza che hanno quali Enti capofila i Comuni di Busto Arsizio, Como e Varese.

 

Centri Antiviolenza

I Centri Antiviolenza sono strutture in cui si assicurano gratuitamente una serie di prestazioni sociali, legali e psicologiche finalizzate all’accoglienza, alla valutazione del rischio, alla definizione di un progetto personalizzato e all’orientamento verso altri Servizi.

Sono accolte le donne di tutte le età ed i loro figli minorenni che hanno subito violenza o che si trovano esposte alla minaccia di ogni forma di violenza, indipendentemente dal luogo di residenza.

Nei rispettivi territori delle tre Reti Interistituzionali - Varese, Busto Arsizio e Como -  sono presenti i seguenti Centri:

Rete di Busto Arsizio

Rete di Como

Rete di Varese

 

Case Rifugio

Le Case Rifugio sono strutture dedicate, a indirizzo segreto, che forniscono un'accoglienza in sicurezza alle donne che subiscono violenza ed ai loro figli, a titolo gratuito e indipendentemente dal luogo di residenza, allo scopo di proteggere le donne e i loro figli. L'inserimento in casa rifugio avviene sulla base della predisposizione preliminare di un progetto di accoglienza, con esclusione dell'accesso diretto.

Rete di Busto Arsizio

  • N.1 Casa Rifugio - Cooperativa Sociale Baobab 
  • N.1 Casa Rifugio - Fondazione Felicita Morandi Onlus

Rete di Como

  • N.1 Casa Rifugio – Cooperativa Sociale l’Una e le altre

Rete di Varese

  • N.2 Case Rifugio - Fondazione Felicita Morandi Onlus 
  • N.1 Casa Rifugio - Cooperativa Sociale Baobab 
  • N.1 Struttura di Ospitalità – Cooperativa Lotta contro l’Emarginazione

 

Misura sperimentale a favore di orfani di femminicidio e orfani per crimini domestici

 

Ulteriori informazioni sulla violenza di genere sono presenti nei seguenti siti:

 

Ultime news

Vaccinazione Covid: campagna speciale per gli over 60

Per tutto il mese di agosto continua la campagna vaccinale speciale per gli over 60 non ancora vaccinati, che potranno presentarsi senza appuntamento presso i centri vaccinali del territorio per ricevere il vaccino monodose Janssen.

Leggi tutto...

Green Pass e viaggi, chiarimenti

Lo scorso giugno ha preso avvio in Italia il rilascio della Certificazione verde Covid 19.

L’iniziativa rientra nel più ampio programma dell’EU digital Covid Certificate per agevolare la libera circolazione in sicurezza dei cittadini nell'UE durante la pandemia. In proposito, ATS Insubria ritiene utile offrire alcuni chiarimenti, rispetto a quesiti posti in modo ricorrente dagli utenti.

Leggi tutto...

Esito avviso pubblico Ministero della Salute

Si pubblica l’esito dell’Avviso pubblico per l’attribuzione di complessivi n. 25 incarichi di medico generico fiduciario per l’assistenza sanitaria e medico-legale al personale navigante, marittimo e dell’aviazione civile per località della Lombardia:

Leggi tutto...

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.