La rassegna - concorso "Energia del colore" - dal 4 ottobre - mette in mostra nella hall del presidio di via Ravona le opere di 30 artisti del Circolo Cultura e Arte di Como. L'esposizione, proposta in concomitanza con il centesimo anniversario della morte di Antonio Sant'Elia, architetto futurista comasco, sarà visitabile fino al 15 novembre.
La rassegna sarà inaugurata il 4 ottobre alle ore 11.30 alla presenza degli artisti, del presidente del Circolo Enrico Thanhoffer e di una madrina d'eccezione: l'artista Angiola Tremonti. La premiazione dei tre vincitori è in programma venerdì 11 novembre (ore 11).
L'iniziativa, oltre al patrocinio dell'Asst Lariana, vanta anche quello di Telethon e di BNL - Gruppo BNP Paribas. L'ingresso è libero.

 

L’ospedale Sant'Anna ospiterà - 8 ottobre dalle 9 alle 13 - l'evento "L'ictus cerebrale: conoscerlo per saperlo affrontare", organizzato da A.L.I.C.e onlus e l'Asst Lariana.

In occasione della Giornata di prevenzione dell’Ictus, i medici specialisti delle Unità Operative di Neurologia e di Chirurgia Generale ad indirizzo Vascolare e Toracico saranno a disposizione della popolazione per uno screening gratuito con controllo di pressione arteriosa, ricerca di eventuale fibrillazione atriale, valutazione delle arterie carotidi con ecocolordoppler e colloquio finale con il medico neurologo. Durante la giornata i volontari di A.L.I.Ce. Onlus distribuiranno materiale informativo.

 

Esame ecocolordoppler delle arterie carotidi gratuito su prenotazione ad A.L.I.Ce. Como al numero 335/1806901.
L’iniziativa è riservata alle persone con età superiore ai 60 anni. Posti limitati.

 

L’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’Unicef e le Associazioni mediche di tutto il mondo, per assicurare fin dalla nascita la salute, raccomandano l’allattamento esclusivo al seno per i primi 6 mesi di vita, seguito da un allattamento al seno complementare fino ai 2 anni e oltre.

 

Allattare al seno il proprio bimbo oltre a favorire l’instaurarsi immediato di un intenso rapporto affettivo tra mamma e figlio, consente di nutrire il proprio bimbo con il miglior alimento che gli permette di raggiungere il suo massimo potenziale biologico.
Il latte materno infatti non è un semplice alimento ma un tessuto vivo, con diverse centinaia di componenti tra cui zuccheri, grassi, proteine, vitamine, sostanze minerali, oligoelementi, ormoni, anticorpi, cellule staminali, antitumorali, fattori di crescita del sistema nervoso centrale e dell’intestino e molti altri non ancora noti.



La Settimana Mondiale per l’Allattamento Materno ha come obiettivo prioritario quello di indurre un atteggiamento culturale favorevole all’allattamento al seno nell’opinione pubblica e favorirne la scelta consapevole ed attiva nelle gestanti, madri, puerpere.

 

“Riconoscendo che l’allattamento è la chiave per uno sviluppo sostenibile diamo valore al nostro benessere dall’inizio della vita, ci rispettiamo l’un l’altro e ci prendiamo cura del mondo che condividiamo”. Unicef

 

Approfondimenti:

Allattamento - Ministero della Salute

Allattamento al seno - Regione Lombardia

Lega per l’allattamento materno

Movimento Allattamento Materno Italiano

 

Iniziativa promossa dal Dipartimento materno-infantile dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale dei Sette Laghi in collaborazione con Mustela e Salvamento Academy: 10 ottobre alle ore 17 all’Ospedale di Circolo di Varese.

 

“Noi specialisti dell’Ospedale Del Ponte di Varese abbiamo deciso di promuovere e partecipare a questo evento con tutto il nostro bagaglio di competenze e di esperienza perché crediamo molto in questa iniziativa – ha precisato il dott. Massimo Agosti, Direttore del Dipartimento materno-infantile dell’ASST Sette Laghi di Varese – Eventi formativi di questo tipo integrano e prolungano l’operato di neonatologi e pediatri fin dentro alle case delle famiglie, aiutando i genitori ad adottare i comportamenti corretti per garantire la massima sicurezza dei loro bambini. La missione di un polo materno-infantile grande come il nostro, infatti, non può esaurirsi nell’attività quotidiana in ambulatorio e in corsia, ma ha l’obbligo morale di estendersi a tutti gli aspetti della prevenzione e della promozione dei corretti stili di vita, in un rapporto di alleanza strettissimo con le famiglie che si affidano a noi”.

 

Iscrizione obbligatoria su www.maisonmustela.it – partecipazione gratuita

 

Mantenersi in forma è possibile: 150 minuti di attività fisica a settimana

 

ATS Insubria e Comune di Ispra, dalla cui sede partirà la passeggiata con traguardo sempre in via Milite Ignoto, invitano alla camminata gratuita non competitiva, aperta a bambini e adulti, con due percorsi diversificati adatti a chiunque, per continuare nell’attività di sensibilizzazione a un corretto stile di vita presupposto imprescindibile per garantire una migliore qualità della salute anche in età avanzata.

 

“Promuovere sani stili di vita è sicuramente tra i principali obiettivi di ATS Insubria – spiega il Direttore Generale Paola Lattuada - Iniziative come questa, in collaborazione con il Comune di Ispra, supportano nel migliore dei modi la nostra mission mettendo in campo anche la valorizzazione di preziose risorse, come i Gruppi di Cammino, sempre più diffusi sul nostro territorio”.

 

Domenica 9 ottobre sarà possibile effettuare la valutazione della massa corporea e ricevere consigli su movimento e alimentazione, da parte di esperti dell’ATS Insubria presenti nel punto informativo allestito presso la Sala Serra.
L'Amministrazione Comunale isprese è, da sempre, sensibile al tema della salvaguardia della salute e del benessere psicofisico di tutti i cittadini e ha promosso da tempo con successo, grazie anche alla collaborazione con ATS Insubria e all'impegno generoso di un gruppo di volontari, l'attività dei Gruppi di Cammino.

 

“Siamo ben lieti di accogliere e promuovere questa iniziativa di sensibilizzazione a un corretto stile di vita al fianco di ATS Insubria - dichiara il Sindaco Melissa De Santis – anche perché passeggiare nella splendida cornice del nostro parco lacuale, ci regala un ulteriore beneficio: stare a contatto con la natura ammirando le bellezze del nostro territorio".

 

Camminare è salute” è il motto dell'Obesity day 2016 per sensibilizzare e informare sul tema del sovrappeso e per supportare i cittadini europei nel contrasto dei problemi legati al peso eccessivo. La lotta all’obesità è promossa tutti gli anni il 10 ottobre da ADI - Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica - tramite la sua Fondazione, che in questa edizione intende promuovere uno stile di vita attivo, come elemento indispensabile per ottenere e mantenere un buono stato di salute: “È importante che ci sia equilibrio nel movimento così come nell’alimentazione per ottenere benefici alla nostra forma fisica”.

Il 30 settembre ed il 1 ottobre 2016, nel Centro Congressi Ville Ponti di Varese, si svolgerà il corso ECM “Giornate Diabetologiche Luinesi”, aperto a Medici, Farmacisti, Infermieri. Il corso, giunto alla VI Edizione, ha ottenuto quest’anno il prestigioso Patrocinio del Ministero della Salute, in quanto è stato riconosciuto il suo valore scientifico per i temi trattati e per i relatori presenti, ed è stato ritenuto di valenza nazionale. Oltre al Ministero, hanno garantito il patrocinio l’Università degli Studi dell’Insubria, l’Ordine dei Medici di Varese, il Rotary Club Laveno-Luino Alto Verbano, e le importanti Società Scientifiche SID, AMD, OSDI in campo diabetologico, SIMG (Soc. It. Medicina Generale) e SIMI (Soc. It. di Medicina Interna).

 

I Relatori provengono da varie regioni ed università d’Italia. In campo internazionale, invece, la lettura magistrale è affidata al prof. Vergès dell’Università di Dijon (Francia).

 

Il tema del convegno è la sinergia tra ospedale e territorio, tema di attualità per noi della sanità lombarda, alla luce della recente legge di riforma del sistema sanitario regionale. E’ fondamentale sviluppare l’assistenza territoriale per la persona con diabete ed è importante creare osmosi di esperienza tra ambito specialistico (l’ospedale) ed ambito territoriale (medici, servizi ambulatoriali, assistenza domiciliare). E’ fondamentale che gli specialisti ospedalieri di qualunque disciplina conoscano le nuove terapie per i risvolti extrapancreatici e le ricadute pratiche che esse hanno. E’ indispensabile che il Medico delle cure primarie acquisisca familiarità con i nuovi farmaci antidiabete che, per un caso tutto italiano, sono appannaggio esclusivo della gestione specialistica. Il medico di famiglia, tuttavia, deve comunque garantire la continuità prescrittiva e, pertanto, non può ignorare le caratteristiche, le indicazioni, le controindicazioni e gli effetti collaterali di questi farmaci. Le Giornate Diabetologiche Luinesi vogliono essere proprio questo, un tavolo di incontro e di confronto tra esperti, specialisti, medici di ogni ordine, operatori della sanità che, lavorando insieme, creano in pratica la rete di assistenza che tutti auspichiamo.

 

L’iscrizione al corso viene effettuata on line

La Pediatria dell’ospedale Sant’Anna e il Circolo Scacchi Città di Como hanno organizzato una partita in simultanea, che vede protagonista il campione dodicenne Francesco Cucca, in programma sabato 1° ottobre, alle ore 15, nella Sala Bianca del Teatro Sociale

L’evento “Uno contro tutti”, organizzato dalla Pediatria dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia e dal Circolo Scacchi Città di Como, vuole sensibilizzare sul tema delle patologie genetiche nei bambini e sull’importanza della ricerca. Protagonista sarà il campione dodicenne Francesco Cucca, affetto da una rara patologia neuromuscolare, pronto a sfidare in simultanea una decina di esponenti di spicco della città: il primario della Pediatria del Sant’Anna Angelo Selicorni, il primario della Pediatria del Sant’Antonio Abate di Cantù Alfredo Caminiti, il primario della Pediatria del Valduce e presidente dell’Abio Como Daniele Lietti e il sindaco Mario Lucini.

 

“Uno contro Tutti” è un’iniziativa patrocinata da Fondazione Telethon, realizzata grazie al contributo dei Lions Club “Monticello” e “Cernobbio”, e ha come partner Aslico-Teatro Sociale, l’Associazione S.I.L.V.I.A, ABIO e MaRaC (Malattie Rare Como).
L’incontro sarà introdotto dal direttore generale di Telethon Francesca Pasinelli.

 

Ingresso libero

 

Francesco e la sua famiglia combattono ogni giorno la loro partita sulla scacchiera della vita e loro, come tanti altri, non devono essere lasciati soli: “Eventi come questo sono di grande importanza per sensibilizzazione i cittadini sull'esistenza delle malattie rare, ed è poi da questa consapevolezza che corrispondono azioni concrete a sostegno della ricerca in questo ambito – osserva Francesca Pasinelli, direttore generale di Fondazione Telethon – la scelta di organizzare un torneo di scacchi, al quale partecipa un bambino affetto da una malattia genetica rara, richiama efficacemente il coraggio, la forza dei malati e delle loro famiglie, che nonostante i terribili ostacoli quotidiani, non perdono fiducia nella vita e nelle prospettive aperte dalla ricerca scientifica”.

 

Al fianco dei bambini e dei ragazzi malati, tra gli altri, sono schierati da tempo anche i Lions. "Il Lions Club Monticello e il Lions Club Cernobbio – aggiunge Pietro Cantone, pediatra del Sant’Anna e membro Lions - hanno contribuito all'organizzazione dell'evento e alla sua pubblicizzazione e ne sono gli sponsor per testimoniare la vicinanza dei Lions alla Pediatria dell'ospedale Sant’Anna, cui hanno già donato apparecchiature per l'ambulatorio di Pneumo-allergologia Pediatrica, e alle problematiche delle famiglie dei piccoli pazienti affetti da malattie rare anche con l'iniziativa Lions AIDWEB, portale ideato dai Lions per mettere in relazione in tutto il mondo le persone che affrontano l'enorme e delicato problema delle malattie rare e potersi così scambiare informazioni e esperienze. Dal 2001 sono stati registrati 4 milioni di accessi a questa piattaforma d'incontro in tutto il mondo".

 

Un ringraziamento particolare va al Circolo Scacchi, che ha immediatamente aderito alla proposta del dottor Selicorni. “E’ con immenso piacere che ospiteremo per un giorno Francesco, al suo fianco nella prova di Uno Contro Tutti – Scacco Matto alle malattie rare - sottolinea il presidente Lucio Pede -. Siamo certi che Francesco condurrà la simultanea con la stessa energia positiva con la quale affronta ogni giorno le sfide più grandi che la vita gli presenta. La sua famiglia, i medici che lo curano e insieme noi scacchisti saremo i suoi più accesi sostenitori, consapevoli che il risultato più importante non sarà quello sulle scacchiere, ma la gioia e la spensieratezza di un giorno speciale”.

 

Nuovo appuntamento con approfondimenti, aggiornamenti e vissuti rappresenta la continuazione della ricerca scientifica sulla Sindrome di Down intrapresa precedentemente nel 2009, 2011 e 2013.

 

 

Il convegno, in tre giornate, presenta oltre sessanta relatori, ed è caratterizzato dalla multidisciplinarietà delle relazioni, che spazieranno dalla Medicina alla Psicologia, dalla Giurisprudenza ai temi legati alla Scuola e agli inserimenti lavorativi. Il programma prevede, inoltre, argomenti culturali di Storia, Filosofia, Storia dell’Arte, Architettura, Sport, Teatro, Musica.

 

La novità assoluta viene espressa dai progetti presentati sulla base di esperienze già esistenti in altre regioni italiane come Lazio, Liguria, Piemonte, Toscana e all’estero, Svizzera, con particolare attenzione al settore turistico - alberghiero che, per molti aspetti, rappresenta un valido terreno per impostare un percorso di autonomia, tappa fondamentale per gli inserimenti lavorativi.

 

La tematica del dopo di noi, è affrontata attraverso l’esperienza di coloro che già da anni hanno trovato un percorso ottimale e in qualche modo ripetibile in altri contesti.
L’analisi delle criticità, rappresenta un valido strumento per superare gli inevitabili ostacoli che, tutti coloro che si occupano in maniera diversa di disabilità, si trovano spesso ad affrontare e i successi raggiunti possono rappresentare uno stimolo anche per altre realtà, per proseguire e credere nei propri progetti.
Il tema del lavoro viene approfondito non tralasciando aggiornamenti sulla preparazione scolastica che, in un contesto di integrazione, avvia un percorso verso l’autonomia. Il lavoro di gruppo, che in particolare nel settore alberghiero rappresenta un cardine per ottenere ottimi risultati di integrazione, è affrontato in tutte le sue molteplici sfaccettature.

 

Aggiornamento e ricerca sono quindi i fulcri portanti per una svolta culturale verso una modernità di pensiero e di prassi nei confronti della disabilità: dal passato al presente, con l’intenzione di realizzare un autentico incontro con il futuro.

 

Il simposio è promosso dall’Università degli Studi dell’Insubria in collaborazione con Regione Lombardia, ATS Insubria, il Comune, la Provincia di Varese, ASST Sette Laghi di Varese e con il Patrocinio dell’Ordine dei Medici di Varese.

Allegati:
Scarica questo file (PERSONA DOWN.pdf)PERSONA DOWN.pdf[ ]1597 kB

Si mette a disposizione la circolare relativa alla Dichiarazione dei redditi precompilata (D.Lgs. 175/2014) - Trasmissione dati di spese sanitarie al sistema TS da parte delle strutture sanitarie autorizzate.

Tutta la documentazione di riferimento

Ultime news

Genitori separati: nuovi criteri di accesso

In merito alla Misura “Interventi di sostegno abitativo a favore dei coniugi separati o divorziati in condizioni di disagio economico” (ART. 5 L.R. 24.06.2014 N. 18) di cui alla DGR 2469/2019, Regione Lombardia, con DGR n. 4079 del 21/12/2020 e successivo decreto attuativo n. 16471 del 24/12/2020, oltre a rifinanziare la Misura, ha introdotto alcune modifiche rispetto ai criteri di accesso e all’entità della agevolazione.

Leggi tutto...

Interventi a favore di persone con gravissime disabilità e in condizioni di non autosufficienza – MISURA B1

Regione Lombardia con D.G.R. 4138 del 21/12/2020, anche per l’anno 2021, ha previsto l’erogazione del buono e del voucher a favore di persone in condizione di non autosufficienza e gravissima disabilità - Misura B1 -, per promuovere il benessere e la qualità di vita della persona in condizione di gravissima disabilità, assistita al proprio domicilio in un contesto più ampio di inclusione sociale. 

Leggi tutto...

Azioni per la qualità della vita e l’inclusione sociale delle persone sottoposte a terapia oncologica – parrucche

Rifinanziamento della misura “Azioni per la qualità della vita e l’inclusione sociale delle persone sottoposte a terapia oncologica“ di cui alla DGR n. 1829/2019, per gli anni 2020 e 2021.

Leggi tutto...

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.