ATS Insubria, nel 2019, ha dato avvio al “Piano Locale per il contrasto al Gioco d’Azzardo Patologico”. Sono stati attuati interventi integrati e intersettoriali che hanno potenziato l’attività di prevenzione e contrasto nei setting scuola, luoghi di lavoro e comunità.

L’approccio individuato come il più efficace per costruire consapevolezza e capacità critica, si è basato sulla strategia del lavoro di rete e sullo sviluppo di partnership che hanno permesso la programmazione di interventi nel lungo periodo.

“Anche in questi mesi difficili, condizionati dall’emergenza sanitaria, sono proseguite a distanza le attività della Rete di “Scuole che Promuovono salute” – conferma la Dott.ssa Lisa Impagliazzo dell’UOS Promozione della salute - Dipartimento Igiene e Prevenzione Sanitaria di ATS Insubria -. Sono inoltre continuate le collaborazioni relative ai programmi regionali di potenziamento delle Life Skills, che hanno dato soddisfacenti risultati in ambito scolastico.
Grande impulso, inoltre, è stato dato in questa fase al progetto Take 5, all’interno del programma “Luoghi di Lavoro che Promuovono Salute – Rete WHP Lombardia”, per fornire un supporto ancora più concreto alle aziende che intendono promuovere il benessere dei loro dipendenti”.

I numeri del Piano GAP
Tutti i partner del sistema sanitario, gli Enti locali, i soggetti del terzo settore e le Associazioni, nonché la Scuola e le imprese sono stati coinvolti in una sinergia costruttiva, che lo scorso anno ha permesso di raggiungere con interventi mirati 90 scuole e oltre 11.000 studenti.
È cresciuto anche il numero di aziende che aderiscono ai programmi WHP: oggi sono 100 i luoghi di lavoro che supportano la promozione della salute di oltre 25.000 lavoratori.
Grazie alla collaborazione con gli Uffici di Piano è stato possibile coinvolgere ben 172 Enti Locali, che hanno avviato azioni di prevenzione per i cittadini.

 

Il progetto “La salute nelle province di Varese e Como: distribuzione sociale e determinanti sociali”
In questa cornice, ATS Insubria, attraverso l’UOC Promozione della Salute e Prevenzione fattori di rischio comportamentali in collaborazione con l’UOC Epidemiologia ha dato avvio alla realizzazione del progetto “La salute nelle province di Varese e Como: distribuzione sociale e determinanti sociali”, per identificare e affrontare alcuni determinanti delle disuguaglianze di salute, i cui risultati consentiranno di definire meglio gli obiettivi e gli indicatori di equità. A tal proposito, è in fase di programmazione un corso per prevenire e contrastare le disuguaglianze rispetto al diritto alla salute e all’informazione su tutto ciò che la favorisce o la danneggia.

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.