Visite: 107

 

Effettuati 1303 test, processati e refertati 1390, nel medesimo arco temporale, in conseguenza di un riallineamento nella registrazione dei risultati, legato alla modalità di rilevazione infrasettimanale.

Nella settimana dal 10 al 16 giugno, sono stati effettuati n. 1303 test, in lieve flessione rispetto alle precedenti settimane e ne sono stati processati e refertati 1390, nel medesimo arco temporale, in conseguenza di un riallineamento nella registrazione dei risultati, legato alla modalità di rilevazione infrasettimanale.

Il gruppo dei soggetti a cui è stato proposto il test al termine della  quarantena al domicilio (ex Circ. Reg.le del 22.04) si avvia ad un naturale e progressivo esaurimento.

Continua invece, con numeri significativi, l’adesione al test da parte degli operatori sanitari: 1.062 soggetti  e, quindi, oltre 11.000 in totale.

Continua anche,  l’adesione al test da parte degli operatori della Pubblica Amministrazione e dei volontari (complessivamente oltre 400 soggetti).

Gli esiti al prelievo confermano, con l’aumento della popolazione campionata, le linee di tendenza già evidenziate nel periodo precedente: per quanto riguarda i prelievi eseguiti sugli operatori sanitari, la percentuale di positivi risulta confermata, per tutto il periodo considerato, intorno al 7 %, mentre nel gruppo “Invitati da ATS, inviati da MMG E PLS , Volontari, funzionari/operatori della Pubblica Amministrazione (Procura, Questura, CC, VVF, GdF ed altri) tale quota scende al 33,5% (era il 38% la settimana precedente).

 

La Direzione di ATS  Insubria

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.