Visite: 335

Continua, nelle ASST del territorio di ATS Insubria, l’attività diagnostica relativa ai test sierologici. Le procedure avviate nelle settimane scorse si sono consolidate e il numero di test eseguiti è pressoché raddoppiato rispetto alla prima settimana.

Si registrano, infatti, 3.738 i test sierologici effettuati dal 29 aprile al 19 maggio, di cui 2.375 eseguiti nell’ultima settimana.  Il dato cumulativo comprende i test di screening sino ad ora eseguiti sugli operatori sanitari (3056) e quelli eseguiti su invito di ATS, relativo ai soggetti che hanno terminato la quarantena (609). Gli esiti noti, al momento,  riguardano soltanto 3.365 test.

 

Complessivamente gli esiti positivi sono 450 (13,4 %), gli esiti negativi sono 3.046 (83,1 % ) e sono 129 (3,5 %) i casi con esito incerto.

 

Il numero relativo ai soggetti in quarantena domiciliare risulta in diminuzione rispetto all’inizio della campagna di testing, in controtendenza rispetto al dato cumulativo  dell’intero periodo: 97 soggetti testati nell’ultima settimana. Questo dato si spiega con il naturale esaurimento degli elenchi dei nominativi forniti e con la non completa adesione dei soggetti “eleggibili”. A questo proposito, è opportuno ricordare che i test sierologici sono offerti da ATS ai soggetti guariti ed ai contatti posti in quarantena fiduciaria, al termine del periodo di isolamento e che l’adesione è volontaria.

                                                                                                   

La Direzione di ATS Insubria

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.