Visite: 271

Sono stati inaugurati questa mattina i nuovi uffici della Agenzia di Tutela della Salute dell’Insubria (A.T.S.) siti in via Roma a Castellanza.

 

Alla presenza del Sindaco della Città di Castellanza, Mirella Cerini, del Direttore Generale dell’Agenzia di Tutela della Salute dell’Insubria (A.T.S.), Lucas Maria Gutierrez, e del Direttore Sanitario, Edoardo Michele Majno, è stato presentato il nuovo presidio che, per ATS fungerà da baricentro per una serie di attività e servizi sanitari per tutto il sud della provincia di Varese, da Busto Arsizio fino a Saronno.

 

Grazie ad un importante accordo tra Comune di Castellanza, A.T.S. dell’Insubria e A.S.S.T. della Valle Olona, siglato nel Dicembre 2018, gli spazi di via Roma, da tempo inutilizzati, sono stati completamente valorizzati e totalmente rioccupati, sottraendoli al rischio di abbandono e di sicuro degrado.

 

Nell’immobile di via Roma, di proprietà del Comune di Castellanza, rimangono al piano terra, gli uffici già presenti di A.S.S.T. Valle Olona, mentre al primo e al secondo piano si sono insediati una serie di Settori e Attività riconducibili al Dipartimento Igiene e Prevenzione Sanitaria di ATS Insubria. In particolare, il Settore Igiene Pubblica – Salute e Ambiente, il Settore Sicurezza Alimenti e il Settore Sorveglianza Malattie Infettive.

 

In particolare, per ATS sono operativi medici, infermieri e tecnici della prevenzione che si occupano di verifiche e controlli in materia di igiene dell’abitato, strutture collettive, strutture ricettive e ricreative, strutture sanitarie, problematiche ambientali di interesse sanitario e scuole, oltre che di controlli e verifiche di esercizi di ristorazione e supermercati, sulla qualità degli alimenti, di campionamenti su matrici alimentari e acqua potabile. Inoltre, viene svolta attività di prevenzione rivolta alle malattie infettive di interesse collettivo (ad esempio tubercolosi, salmonellosi…) a tutela della popolazione.

 

In tutto operano ora a Castellanza circa quindici addetti, tra medici, infermieri, tecnici provenienti anche dalle strutture ATS di Busto Arsizio e Saronno, ma l’intenzione è quella, in un prossimo futuro, di portare a Castellanza anche altre attività e, di conseguenza, anche altri addetti.

 

Quella di oggi è una giornata importante per la città di Castellanza – ha spiegato il Sindaco della Città di Castellanza arch. Mirella Ceriniperché, grazie all’accordo siglato lo scorso anno gli spazi di via Roma, da tempo inutilizzati, assumono una importanza strategica per tutto il territorio del sud della nostra provincia. Questo accordo è la dimostrazione che le collaborazioni positive tra enti portano a risultati utili per la collettività, in termini di presenza di servizi che contribuiscono a mantenere alta l’offerta socio sanitaria territoriale”.

 

“La riorganizzazione e la razionalizzazione degli spazi disponibili - ha dichiarato il Direttore Generale di ATS Insubria dott. Lucas Maria Gutierrez - rientra in un percorso di miglioramento continuo, grazie alla partnership con gli altri attori di sistema, per offrire ai Cittadini risposte concrete, anche attraverso processi di rigenerazione del territorio. Ringrazio quanti si sono adoperati per trasformare quella che poteva essere una dichiarazione di intenti in un risultato tangibile per la comunità.”

Torna all'inizio del contenuto

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.