La depressione perinatale è oggi riconosciuta come una delle complicanze mediche più comuni durante la gravidanza e nel post-partum, tuttavia si stima che meno del 50% delle depressioni perinatali vengano riconosciute e che solo il 12-30% delle donne con depressione perinatale riceva un trattamento adeguato. La depressione e l’ansia perinatale non identificate e, quindi, non trattate, possono avere un significativo impatto sulla vita della donna, sul bambino, sulla relazione mamma-bambino e su tutta la famiglia.

 

Il convegno, promosso da ATS Insubria, e che si rivolge ai Medici di Medicina Generale, ai Pediatri di Famiglia e a tutti gli operatori della rete dei servizi sanitari, vuole fornire concreti strumenti di lavoro per il riconoscimento dei casi a rischio e nel contempo promuovere la conoscenza della rete dei servizi attivi nel nostro territorio per la prevenzione, la presa in carico e la cura dei disturbi perinatali. L’incontro di sabato è anche l’occasione per condividere i lavori e le riflessioni degli operatori che a diverso titolo partecipano al Tavolo, attivato da ATS, per consentire uno scambio continuo e costante sui temi della depressione perinatale.

 

 

In allegato programma.

 

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.