Assistenza Domiciliare Integrata (ADI)

ADI Ordinaria

Le cure domiciliari di ADI ordinaria si collocano nella rete dei servizi sociosanitari territoriali e garantiscono alle persone non autosufficienti e in condizioni di fragilità, sia Covid negative che Covid positive, percorsi assistenziali a domicilio di presa in carico.

L’attuale recrudescenza della pandemia da Covid 19 rende indispensabile che gli Enti Erogatori di ADI Ordinaria, a contratto con ATS, garantiscano anche ai pazienti Covid positivi le medesime prestazioni ritenute adeguate ai bisogni assistenziali e/o riabilitativi a seguito della valutazione effettuata dalle equipes multidimensionali dell’ASST di domicilio dell’utente.

Il profilo di ADI Ordinaria, sia esso già attivo o in fase di attivazione, ricomprende anche le prestazioni di educazione sanitaria e di monitoraggio previste nel Profilo ADI Covid, che pertanto non può essere attivato contemporaneamente a quello di ADI Ordinaria.

L’ADI ha pertanto tra i suoi obiettivi:

  • migliorare la qualità di vita, limitando il declino funzionale della persona;
  • supportare la famiglia nel lavoro di cura;
  • ridurre i ricoveri ospedalieri impropri e il ricorso ai servizi di emergenza/urgenza;
  • evitare, laddove possibile, il ricovero definitivo in strutture residenziali.

Il servizio ADI si rivolge a persone residenti in Regione Lombardia, di qualunque età, che necessitano di cure domiciliari in quanto in situazione di fragilità.

Per accedere al servizio devono essere presenti tutte le seguenti condizioni:

  • bisogni sanitari e sociosanitari gestibili al domicilio;
  • non autosufficienza, parziale o totale, di carattere temporaneo o definitivo;
  • non deambulabilità e non trasportabilità, con i comuni mezzi, presso i servizi ambulatoriali territoriali;
  • presenza di una rete familiare formale e/o informale di supporto;
  • abitative che garantiscono la praticabilità dell’assistenza.

Il certificato del Medico di Medicina Generale o del Pediatra di Famiglia, in presenza delle sopra citate condizioni, è necessario per presentarsi presso gli uffici territoriali a voi più vicini.

L’Assistenza Domiciliare Integrata – ADI, in quanto Livello Essenziale di Assistenza (LEA),riguarda specifiche prestazioni ed attività, sia di natura sociosanitaria che sociale a rilievo sanitario, rese in modo integrato al domicilio della persona con bisogni complessi. Sono erogabili le prestazioni mediche, infermieristiche, di aiuto infermieristico, riabilitative,educative, psicologiche e di assistenza tutelare.

Il servizio ADI viene erogato da Enti Erogatori accreditati dalla Regione Lombardia e contrattualizzati dalla ATS dell’Insubria di seguito elencati:

 

Profilo ADI Covid

La DGR 2986/2020 e successive modifiche e integrazioni ha introdotto un ulteriore percorso di assistenza domiciliare, denominato Profilo ADI Covid, destinato ad assistiti in situazione di fragilità sanitaria/sociosanitaria, COVID positivi o sospetti tali, che necessitano di interventi mirati di educazione sanitaria e di monitoraggio dello stato di salute e non di prestazioni riconducibili all’ADI Ordinaria.

Presupposto fondamentale per la gestione domiciliare con profilo ADI-COVID è che il paziente, Covid positivo o sospetto tale, presenti sintomi lievi di infezione e che sia possibile garantire un isolamento domiciliare adeguato, attraverso la valutazione di sicurezza dell’ambiente domestico del paziente e dell’adeguatezza del caregiver.

L’attivazione del profilo ADI-COVID avviene secondo le modalità già previste per l’ADI Ordinaria, a seguito di richiesta, su ricettario dell’SSR, da parte del MMG/PLS.

Il profilo ADI-COVID non può essere attivato contemporaneamente ad un profilo di ADI Ordinaria o di Cure Palliative.

 

Normativa

Ultime news

Giornata mondiale contro l'AIDS - Report Epidemiologico Infezione HIV – AIDS 2020 – 2021

ATS Insubria ha raccolto i dati delle notifiche pervenute in seguito alle diagnosi di HIV e AIDS, effettuate presso gli ambulatori MTS – Malattie a Trasmissione Sessuale e presso i reparti ospedalieri di Malattie Infettive, presenti sul territorio di competenza. I dati relativi all’anno in corso sono parziali, in quanto l’anno non è ancora concluso, ma consentono di raffrontare l’andamento dell’infezione nell’ultimo biennio.

Leggi tutto...

Corsi Dipartimento Veterinario: avvelenamenti dolosi negli animali e maltrattamento animale

I veterinari di ATS Insubria hanno programmato due corsi, prima di fine anno:

Leggi tutto...

‘Stop ai dubbi’ sulla Vaccinazioni anti-Covid. Il 29 novembre un team di esperti risponde in diretta

Le pagine Facebook di Regione Lombardia e LombardiaNotizieOnline, dalle 15 alle 17 di lunedì 29 novembre, ospiteranno la diretta ‘Stop ai dubbi’ per rispondere alle domande dei cittadini sulle vaccinazioni anti-Covid.

Leggi tutto...
Aggiornamento linee guida scuole

Gestione casi CoVid in ambito scolastico

A seguito dell'aggiornamento delle Linee Guida Ministeriali per la gestione dei casi CoVid in ambito scolastico, è stata aggiornata la relativa sezione del sito ATS Insubria.

Vai alla sezione Scuola

Convegno “LINK LARIANO: Rete Contro l’Azzardo” - 2 dicembre 2021

Appuntamento online per il convegno finale del progetto “LINK LARIANO: Rete Contro l’Azzardo” in programma giovedì 2 dicembre 2021 dalle ore 16 alle 19.

Leggi tutto...

Avvelenamenti dolosi negli animali: adempimenti delle figure preposte - Corso per veterinari e funzionari di PG - Polizia Giudiziaria

Il Dipartimento Veterinario di ATS Insubria propone un corso per veterinari e funzionari di Polizia Giudiziaria per sensibilizzare all’applicazione delle disposizioni ministeriali in materia, attraverso il corretto utilizzo del portale avvelenamenti.

Leggi tutto...

 

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.