ATS dell'Insubria

Tempi di Attesa delle Prestazioni di specialistica ambulatoriale

Il nome della prestazione da selezionare nel campo di ricerca è riportato sull'impegnativa rilasciata dal medico curante.



 

Informazioni generali relative ai tempi di attesa

Le prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale sono erogate da strutture sanitarie pubbliche e private, accreditate a contratto con il Sistema Sanitario Regionale (SSR), in possesso dei requisiti professionali, organizzativi, strutturali e tecnologici previsti dalla normativa regionale e nazionale vigente.

Regione Lombardia ha definito i criteri per il monitoraggio dei tempi di attesa, stabilendo mensilmente una giornata campione in cui tutte le strutture erogatrici effettuano una rilevazione dei tempi di attesa di un set di prestazioni di maggior criticità e significatività, che verificano quali sono i tempi di attesa per le prenotazioni registrate in quel giorno, per ciascuna tipologia indicata.

I tempi di attesa pubblicati rappresentano la sintesi di tale monitoraggio che fa riferimento solamente alle prestazioni ambulatoriali di primo accesso; sono escluse le prestazioni urgenti (di cosiddette classe priorità “U” e “B”), le prestazioni di diagnostica strumentali di controllo, gli screening, gli esami di monitoraggio o le prestazioni comprese in percorsi diagnostici complessi.

L’obiettivo è fornire informazioni aggiornate e selezionate alla persona assistita che può, anche da sola, valutare presso quale struttura erogatrice desideri rivolgersi. Lo stato delle prenotazioni può essere ricercato alla seguente pagina prenotazioni (ricerca delle date disponibili http://www.ats-insubria.it/tempi-attesa/agende-prenotazioni)

Classi di Priorità

Il Medico prescrittore, in base alla valutazione clinica per ciascuna richiesta di prestazione ambulatoriale, deve attribuire la priorità adeguata e riportare sull’impegnativa il relativo contrassegno; è necessaria inoltre la distinzione tra le prestazioni individuate come "prima visita o primo accesso/accertamento diagnostico" e quelle che si riferiscono ai "controlli o continuità diagnostico-terapeutica”.

L’indicazione obbligatoria “classe di priorità” da parte del Medico, riguarda tutte le prescrizioni per prestazioni sanitarie ambulatoriali; la ricetta priva di contrassegni è considerata come prescrizione di una prestazione programmabile “P”.

Le classi di priorità applicabili alle prestazioni di specialista ambulatoriale sono le seguenti:

  • "U" - Urgente: nel più breve tempo possibile o entro 72 ore dalla presentazione della richiesta, purché questa avvenga entro 48 ore dal rilascio della ricetta medesima.
  • "B" - Breve: entro 10 giorni;
  • "D" - Differibile: entro 30 giorni per le visite ed entro 60 giorni per le prestazioni strumentali;
  • "P" - Programmata: per prestazioni programmate (da erogarsi in un arco temporale maggiore e comunque non oltre 180 giorni).

Il tempo previsto dalla classe di priorità decorre a partire dal momento in cui l’utente richiede la prestazione.

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.