ATS dell'Insubria

Amianto: credito d’imposta del 50% per le aziende che hanno bonificato nel 2016

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il Decreto Interministeriale che attribuisce ai soggetti titolari di reddito di impresa un credito d’imposta nella misura del 50% delle spese sostenute per interventi di bonifica dall’amianto su beni e strutture produttive effettuati nel 2016. L’accesso al bando e la presentazione della domanda è subordinato a interventi relativi a beni e strutture produttive ubicati nel territorio nazionale, realizzati nel rispetto della normativa ambientale e di sicurezza dei luoghi di lavoro. Inoltre gli interventi dovranno essere stati relativi alla rimozione e smaltimento di amianto e non l'incapsulamento o confinamento. I lavori dovranno essere di importo unitario minimo pari a 20 mila euro per singola impresa unica dovrà essere stata effettuata comunicazione di fine intervento alla ASL – ATS Insubria per i territori di Varese e Como - competente che dovrà aver approvato i lavori secondo le modalità previste.

 

Potranno accedere al bando tutti coloro che avranno concluso gli interventi di bonifica al momento della presentazione della domanda e per i quali siano state emesse le corrispondenti fatture, nel periodo compreso tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2016. La data ultima di scadenza per la presentazione delle domande è il 31 marzo 2017.

 

Il credito d'imposta verrà riconosciuto nella misura del 50% delle spese sostenute, previa verifica dell'ammissibilità dei requisiti a cura del Ministero dell'Ambiente, secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande e fino ad esaurimento dell'ammontare delle risorse disponibili.

 

In base al Decreto Interministeriale, il processo di presentazione delle domande da parte delle imprese inizierà dal 16 novembre 2016. Le domande dovranno essere presentate dal titolare dell’impresa richiedente o dal legale rappresentante esclusivamente tramite il portale del Ministero dell’Ambiente.

 

Sulla pagina web del portale sono disponibili le linee guida alla predisposizione delle domande e le FAQ, oltre ad essere attivo un call center ai numeri di telefono 06/76291257 - 06/76291258 - 06/76291463.

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.