ATS dell'Insubria

Malattia del Motoneurone

Contributo regionale dedicato alla persona fragile con malattie del motoneurone.

Con il Fondo per le non autosufficienze Regione Lombardia aiuta le famiglie nello svolgimento di attività di cura e supporto al familiare affetto da malattia del motoneurone, per l’assistenza al domicilio. L’ATS eroga un contributo economico mensile, su richiesta della persona con patologia o nel caso di incapacità del richiedente stesso, su richiesta del familiare/tutore/curatore/amministratore di sostegno in base alla valutazione del livello di gravità del bisogno per le esigenze specifiche, mantenendo attivi eventuali servizi di assistenza domiciliare e/o servizi socio assistenziali. Il monitoraggio e la rendicontazione vengono effettuati dall’ATS dell'Insubria.

Le persone al domicilio in condizione di dipendenza vitale destinatarie del Buono possono fruire di:

  • interventi di assistenza domiciliare: Assistenza Domiciliare Integrata, Servizio di Assistenza Domiciliare
  • interventi di riabilitazione in regime ambulatoriale o domiciliare
  • ricovero ospedaliero o riabilitativo
  • ricovero di sollievo
  • accoglienza temporanea in unità d’offerta residenziali socio sanitarie, nel caso di minori.

L’erogazione del Buono non viene riconosciuta nei seguenti casi:

  • accoglienza definitiva presso Unità d’offerta residenziali socio-sanitarie (es. RSA, RSD, CSS, Hospice);
  • ricovero di sollievo nel caso in cui il costo del ricovero sia a totale carico del Fondo Sanitario Regionale;
  • inserimento in Unità d’offerta semiresidenziali socio sanitarie (es. CDD, CDI, riabilitazione in diurno continuo).

In caso di trasferimento della residenza della persona in altra regione o in caso di decesso l’erogazione del Buono viene interrotta.

Requisiti

I requisiti per la presentazione della domanda sono i seguenti:

  • Persona affetta da malattia del motoneurone;
  • Certificazione di diagnosi clinica;
  • Attestazione di invalidità civile o domanda di accertamento;
  • Residenza in Regione Lombardia.

Cosa fare

La documentazione da presentare è la seguente:

  • Modulo per la richiesta di contributo economico compilato in carta semplice (allegato in fondo alla pagina);
  • Documentazione che attesti la condizione clinica: diagnosi, data di accertamento della patologia e terapie in atto, eventuali visite specialistiche successive;
  • Copia del verbale di invalidità civile con indicazioni della diagnosi o, in alternativa, domanda di accertamento;
  • Copia di documento di identità del richiedente in corso di validità;
  • Codice fiscale del richiedente;
  • In caso di presentazione della domanda da parte del tutore/curatore/amministratore di sostegno: copia della nomina del Tribunale;
  • Stato di famiglia;
  • Copia di carta o permesso di soggiorno in corso di validità se persona extracomunitaria;
  • Condizione socio – economica della persona (ISEE);
  • Documento ove sono riportate le coordinate bancarie (IBAN).

Questa documentazione può essere trasmessa al Distretto di residenza dell’utente tramite raccomandata con ricevuta di ritorno oppure consegnata a mano presso l’Ufficio Protocollo del Distretto di residenza dell’utente.

L’ATS eroga il Buono a seguito d’istanza delle persone interessate fino al 31/10/2016.

Richiesta informazioni

Call center/sportello “La Tela”  |  +39.0331.1820010  |  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Informazioni telefoniche dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 15.00 (esclusi i festivi)

Impossibile trovare il download. ID=256


Modulistica

 

Per saperne di più...

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.