ATS dell'Insubria

Progetto "Nuotare Informati"

L’attività di sorveglianza sulle acque dei laghi, da parte dell’ATS, ha come obiettivo la salvaguardia della salute pubblica. In particolare, occorre garantire che sotto l’aspetto igienico-sanitario le acque utilizzate per la balneazione non possano rappresentare causa di rischio per la salute dei bagnanti.

Il controllo delle acque di balneazione rientra nei compiti istituzionali affidati al Dipartimento di Igiene e della Prevenzione Sanitaria ai sensi del D. lgs 116/2008 (che ha recepito i “valori guida” di una specifica Direttiva Europea) e dal DM del 30/03/2010.

I controlli vengono eseguiti da Aprile a Settembre in prossimità delle aree maggiormente frequentate.
L’esito non favorevole di tali accertamenti comporta la richiesta al Sindaco del Comune interessato di emettere l’Ordinanza di divieto di balneazione per ragioni di carattere igienico sanitario.
I dati vengono gestiti e trasmessi al Ministero della Salute che ha istituito il Portale Acque dove devono essere inserite le date dei prelievi, gli esiti e i giudizi di tutte le aree monitorate.

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.